Orecchie ribelli 2

 

progetto di I.A.A. presso reparto pediatrico dell'Ospedale di Parma

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. 13 e 20 Maggio 2018, 1 e 10 Giugno 2018

In collaborazione con FIammetta e Maurizio asini dell'Associazione Asini nel Cuore

 

Il reparto pediatrico di Parma ospiterà in due cicli di incontri ( dal 13 al 20 maggio e dal 1 al 10 giugno) Fiammetta e Maurizio, i dolcissimi asinelli della squadra!
Il progetto di A.A.A vedrà coinvolti i giovani pazienti dell'ospedale, le cui sensazioni saranno riportate e condivise al più presto!

 

OBIETTIVI:

Gli interventi assistiti si svolgono in diversi momenti sia con pazienti che possono integrare direttamente con l’animale che con quelli impossibilitati all’esperienza diretta,

- attività ludiche-affettive spazzolandolo, accarezzandolo, coccolandolo;
- attività didattico cognitive conoscere le sue caratteristiche, imparare cosa mangia, come e dove vive, fare Pet Therapy con lui.
- Prevediamo reportage fotografici che testimoniano il reale benessere e riscontro positivo del nostro operato.


 
Primavera... coi nostri amici a 4 zampe

 

progetto di I.A.A. presso il centro diurno Città di Salsomaggiore

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. 4-11-18-27 Aprile 2018

In collaborazione con cani addestrati e con i loro coadiutori e la psicologa di riferimento.

 

Ogni nostro appuntamento di I.A.A. ci rende orgogliosi di quello che facciamo; chi ci conosce sa che il nostro cuore è pieno di buoni propositi... e sono proprio questi propositi che porteremo a Villa San Bernardo questa mattina.

 

OBIETTIVI:

Gli interventi assistiti si svolgono in diversi momenti sia con pazienti che possono integrare direttamente con l’animale che con quelli impossibilitati all’esperienza diretta,

- attività ludiche-affettive spazzolandolo, accarezzandolo, coccolandolo;
- attività didattico cognitive conoscere le sue caratteristiche, imparare cosa mangia, come e dove vive, fare Pet Therapy con lui.
- Prevediamo reportage fotografici che testimoniano il reale benessere e riscontro positivo del nostro operato.


 
Code ribelli

 

progetto di I.A.A. presso il centro diurno Città di Salsomaggiore

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. maggio 2018

In collaborazione con cani addestrati e con i loro coadiutori e la psicologa di riferimento.

 

Un’altra preziosa esperienza: saremo a Salsomaggiore con il progetto “Code ribelli”. Seguiteci per scoprire l’evoluzione dei nostri appuntamenti.

 

OBIETTIVI:

Gli interventi assistiti si svolgono in diversi momenti sia con pazienti che possono integrare direttamente con l’animale che con quelli impossibilitati all’esperienza diretta,

- attività ludiche-affettive spazzolandolo, accarezzandolo, coccolandolo;
- attività didattico cognitive conoscere le sue caratteristiche, imparare cosa mangia, come e dove vive, fare Pet Therapy con lui.
- Prevediamo reportage fotografici che testimoniano il reale benessere e riscontro positivo del nostro operato.


 
Mani, zampe, code e sguardi

 

progetto di I.A.A. presso il centro residenziale per Disabili Cooperativa Insieme

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. febbraio 2018

In collaborazione con cani addestrati e con i loro coadiutori e la psicologa di riferimento.

 

Oggi grande emozione per il nostro intervento il progetto ha portato con piccoli passi ed un sorriso un cambiamento nella giornata di chi ha bisogno.

 

OBIETTIVI:

Gli interventi assistiti si svolgono in diversi momenti sia con pazienti che possono integrare direttamente con l’animale che con quelli impossibilitati all’esperienza diretta,

- attività ludiche-affettive spazzolandolo, accarezzandolo, coccolandolo;
- attività didattico cognitive conoscere le sue caratteristiche, imparare cosa mangia, come e dove vive, fare Pet Therapy con lui.
- Rispondere attivamente e sinergicamente alle domande dei bambini che come ultima esperienza producono disegni della giornata trascorsa.
- Prevediamo reportage fotografici che testimoniano il reale benessere e riscontro positivo del nostro operato.

 

 



 
Villa San Bernardo

 

progetto di A.A.A. presso la casa protetta per anziani Villa San Bernardo

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. gennaio 2018

In collaborazione con l'asino Martino e con i loro coadiutori e la psicologa di riferimento.

 

OBIETTIVI:

Gli interventi assistiti si svolgono in diversi momenti sia con pazienti che possono integrare direttamente con l’animale che con quelli impossibilitati all’esperienza diretta,

- attività ludiche-affettive spazzolandolo, accarezzandolo, coccolandolo;
- attività didattico cognitive conoscere le sue caratteristiche, imparare cosa mangia, come e dove vive, fare Pet Therapy con lui.
- Rispondere attivamente e sinergicamente alle domande dei bambini che come ultima esperienza producono disegni della giornata trascorsa.
- Prevediamo reportage fotografici che testimoniano il reale benessere e riscontro positivo del nostro operato.

 

 

 

 

Orecchie Ribelli

 

progetto di A.A.A. presso l'Ospedale dei Bambini di Parma P. Barilla

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. settembre-ottobre-dicembre 2017

In collaborazione con cani addestrati, l'asino Martino e con i loro coadiutori e la psicologa di riferimento.

 

L’ASINO MARTINO

Nella pediatria dei bambini “Pietro Barilla” di Parma l’Associazione “Impronte nell’anima’”e il ”‘Raglio del Po”, ha realizzato un sogno: ha portato l’amico Martino a conoscere i bambini. Gli siamo tutti molto affezionati ed infatti, ogni suo spostamento per la Pediatria, viene monitorato non solo dalla padrona che è in possesso di tutte le abilitazioni necessarie, ma anche dalla veterinaria comportamentalista della associazione che si assicurano sempre, che l’animale sia in perfette condizioni e che non sia soggetto a stress.
Il suo carattere è particolarmente mite e sereno ama la compagnia dei bambini e delle persone, si lascia piacevolmente coccolare da tutti, se facessimo un salto nel passato sarebbe l’asinello del Presepe.

 

Perchè l’asino
L’asino è famoso per la sua lentezza simpatia, empatia oltre la sua proverbiale pazienza. Inoltre, essendo un animale “stanziale” non si spaventa, non scappa, non reagisce in malo modo ad eventuali scatti o altro... stress... accumulato... relax emotivo.
Ecco il motivo per il quale si riesce a lavorare in Interventi Assistiti con animali come Martino e i bambini sia dal punto di vista relazionale/emotivo che dal punto di vista razionale/cognitivo.

 

OBIETTIVI:

Gli interventi assistiti si svolgono in diversi momenti sia con pazienti che possono integrare direttamente con l’animale che con quelli impossibilitati all’esperienza diretta,

- attività ludiche-affettive spazzolandolo, accarezzandolo, coccolandolo;
- attività didattico cognitive conoscere le sue caratteristiche, imparare cosa mangia, come e dove vive, fare Pet Therapy con lui.
- Rispondere attivamente e sinergicamente alle domande dei bambini che come ultima esperienza producono disegni della giornata trascorsa.
- Prevediamo reportage fotografici che testimoniano il reale benessere e riscontro positivo del nostro operato.
- Pensiamo anche ai nostri giovani amici in reparto che, causa il loro ricovero in pre o post intervento, non potevano scendere in giardino con gli altri bimbi e Martino ma, lo vedevano dalle finestre delle loro camerette. “Impronte..nell’anima” ha cosi attivato un piccolo gruppo di specialisti (psicologo, veterinario ed educatrice) che potesse entrare nel loro reparto a parlare delle caratteristiche dell’asino. Hanno costruito e portato una sagoma di Martino in legno e tante fotografie delle attività che lui svolge coi bambini e risposto cosi alle loro curiosità.

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il cane un riabilitatore alternativo

 

progetto di A.A.A. presso l'Unità Ospedaliera di Medicina Riabilitativa dell'Ospedale Maggiore di Parma

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. autunno 2017

In collaborazione con cani addestrati con i loro coadiutori e la psicologa di riferimento.

 

GLI OBIETTIVI:

La vicinanza con un cane rappresenta già di per se fonte di beneficio per la società, ma gli animali domestici svolgono anche un importante ruolo di mediatori nei processi educativi e terapeutico-riabilitativi.

I nostri I.A.A. sono improntati su rigorosi criteri scientifici e precisa attinenza alle Norme vigenti, l’equipe per gli Interventi per gli I.A.A. dell’associazione“Impronte… nell’anima” ha programmato e realizzato attività Assistite con gli Animali (A.A.A.) per un intervento ludico/ricreativo finalizzato a migliorare la qualità di vita.

Nelle A.A.A. la relazione con l’animale costituisce fonte di conoscenza, stimoli sensoriali ed emozionali; tali attività sono rivolte al singolo individuo o/e ad un gruppo e sono finalizzate a:

- sviluppo di competenze attraverso la cura dell’animale

- accrescimento della disponibilità relazionale

- stimolazione dell’attività motoria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dalla coda al cuore e Dalla coda al cuore e oltre

 

progetto di A.A.A. al Centro Diurno Disabili Pasubio, Parma

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. febbraio-marzo e settembre-ottobre 2016

In collaborazione con cani addestrati con i loro coadiutori e la psicologa di riferimento.

 

GLI OBIETTIVI:

La convivenza con gli animali d’affezione se impostata correttamente rappresenta già di per se fonte di beneficio per la società, ma gli animali domestici svolgono anche un importante ruolo di mediatori nei processi educativi e terapeutico-riabilitativi.

Gli I.A.A. devono essere improntati su rigorosi criteri scientifici e precisa attinenza alle Norme vigenti richiedono per tanto l’applicazione di protocolli che contemplano la presa in carico del paziente/utente, la stesura di un progetto, la definizione dei suoi obiettivi, la verifica periodica dei risultati raggiunti.

La corretta applicazione degli I.A.A. richiede il coinvolgimento di un'equipe multidisciplinare composta da figure sanitarie, pedagogiche e tecniche con diversi compiti e responsabilità a seconda del tipo di intervento.

L’equipe per gli Interventi per gli I.A.A. dell’associazione“Impronte… nell’anima” attua progetti in conformità alle indicazioni delle Linee Guida emanate dal Centro di Referenza Nazionale (C.R.N.).

L’Attività Assistita con gli Animali (A.A.A.) è un intervento ludico/ricreativo rivolto a varie categorie di utenti finalizzato a migliorare la qualità di vita.

Nelle A.A.A. la relazione con l’animale costituisce fonte di conoscenza, stimoli sensoriali ed emozionali; tali attività sono rivolte al singolo individuo o/e ad un gruppo e sono finalizzate a:

- sviluppo di competenze attraverso la cura dell’animale

- accrescimento della disponibilità relazionale

- stimolazione dell’attività motoria

- un animale stimola sorrisi, aiuta la socializzazione, aumenta l’autostima, non giudica e non ha pregiudizi, in sua compagnia diminuisce il battito cardiaco e quindi calano le ansie e le paure.

 

Perché una coda che scodinzola... si fa strada e arriva dritta al cuore.

 



 

 

Il giardino di Lele A.A.A.

 

Progetto attuato per Associazione ConFido Viadana

presso la scuola Vanoni - Viadana Mn

al progetto hanno partecipato le classi 5C e 5E nella primavera 2016

 

GLI OBIETTIVI

Stimolare e sensibilizzare:

- la corretta gestione del cane in famiglia e nella società.

- l’interazione corretta con il cane ed apprenderne i comportamenti.

- il desiderio di essere coinvolti in un'attività che ha l’obiettivo di costruire una relazione con l’animale.

- la capacità di ascolto e osservazione per fare in modo che l’alunno sviluppi un'interazione corretta con il cane, incoraggiando comportamenti e atteggiamenti adeguati.

- Riduzione del numero di incidenti ed episodi di aggressività causati da cani sfuggiti al controllo dei loro proprietari, mettendo in condizione gli alunni di saper individuare il segnali/linguaggio del cane.

 

 

 

 

Passeggiata a 4 e 6 zampe

 

presso Castello di Torrechiara 8 marzo 2016

 

GLI OBIETTIVI

Stimolare e sensibilizzare:

- la corretta gestione del cane.

- l’interazione corretta con il cane ed apprenderne i comportamenti.

- il desiderio di essere coinvolti in un'attività che ha l’obiettivo di costruire una relazione con l’animale.

- vivere un'esperienza all'aria aperta.

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mi prendo cura di te

 

Progetto attuato presso Nido d'Infanzia Cip e Ciop Trecasali (Pr)

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. svolto tra giugno-luglio 2015

In collaborazione con il coniglio Abù, la tartaruga Ugo e la psicologa di riferimento.

 

GLI OBIETTIVI:

Attraverso la sfera affettivo-emotiva, vengono  insegnate poche e semplici regole di avvicinamento e rispetto dell'animale; i bambini possono interagire e conoscere il coniglietto e la tartaruga,animali così diversi far loro,il primo morbido e caldo,l'altro duro e freddo, attraverso l'aiuto dell'operatore che insegna loro come rispettare la natura e i tempi dell'animale. Si lascia  naturalmente spazio ai bambini affinché esprimano le loro emozioni e condividano un momento di gioia e serenità come solo un animale può dare. Il gioco,sempre nel rispetto dell'animale  rappresenta un momento educativo fondamentale perché favorisce i processi cognitivi di scoperta, memoria, induzione, comunicazione, ricerca e sperimentazione, superamento di forme di timidezza e superamento di isolamento o di forme di aggressività e iperattività.

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La primavera delle coccole

 

Progetto attuato in casa protetta Don Prandocchi Cavalli di Sissa Trecasali (Pr)

Interventi Assistiti con Animali I.A.A. in casa Protetta nel 2015

In collaborazione con cani addestrati con i loro coadiutori e la psicologa di riferimento.

 

GLI OBIETTIVI:

fornire un sostegno alle persone in casa di riposo al fine di migliorare il loro stile di vita ed apportare maggior benessere.

In particolare un cane addestrato con il suo coadiutore può lavorare su alcuni meccanismi fisici e psichici molto importanti:

 

- Livello Tattile: l'anziano è portato a toccare ed accarezzare il cane e tramite questo contatto si assiste ad una normalizzazione della pressione.
- Livello Motorio: la presenza del pet aiuta gli ospiti a sforzarsi di compiere gesti che normalmente non riescono a fare.
- Livello Affettivo: l'esternazione di effusioni positive sul cane, si ripercuotono sul tono dell'umore migliorandolo notevolmente e producendo uno stato di calma. Tale calma deriva dal divertimento che prova l'anziano a giocare e relazionarsi con il cane.
- Livello Comunicativo/Verbale/Gestuale: il contatto con l'animale sprona l'anziano ad una autonoma ricerca dello spettro comunicativo.
- Livello di Socializzazione: la presenza di un animale è un'occasione di interazione di gruppo e favorisce la relazione.
- Livello Cognitivo: la soglia di attenzione aumenta proporzionalmente alla motivazione provata dal soggetto nel far giocare l'animale.